porta-mancianella-reale Porta Reale (facciata esterna). credit: Keane

Anticamente era un’entrata ben difesa munita di fossato, ponte levatoio e rivellino. E’ possibile tutt’oggi ammirare le merlature e la caratteristica torretta, munita di botola per gettare olio bollente e pietre sugli assedianti.

Le porte per le quali si entrava nel castello di Barga erano tre: porta Mancianella, porta Macchiaia e porta di Borgo.

La porta Mancianella è nota anche come Reale. Chiamata Mancianella perché conduceva verso il popolo di Manciana (oggi Piano di Coreglia); definita poi Reale in seguito alla visita di Leopoldo I di Lorena nel 1787, evento che la consacrò come entrata più importante della città.

Nel 1894 la porta venne restaurata e inserita nella lista dei monumenti nazionali. Sulla facciata esterna è visibile lo stemma della città, mentre sul lato interno è possibile ammirare una terracotta invetriata raffigurante una madonna con bambino tra due angeli.


Informazioni utili


Sponsor